Due giorni soltanto purtroppo non basteranno per godersi tutti gli eventi in corso… Noi cerchiamo di aiutarvi a sceglierli! 

Il primo appuntamento del weekend è a Venezia, dove Ca’ Pesaro, sede della Galleria Internazionale d’Arte Moderna, ospita la mostra fotografica BLIND FAITH (Fiducia cieca): ultima occasione per visitarla proprio il 2 giugno. La fotografa e film-maker francese Ann Ray, oggi collaboratrice del team creativo dello stilista Alexander McQueen, allestisce una galleria di ritratti scattati negli ultimi quattordici anni a numerosi personaggi del mondo dello spettacolo, tra i quali figura anche Willem Dafoe (quest’anno candidato all’Oscar come miglior attore protagonista per Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità). Filo conduttore dell’esposizione è lo sguardo, ritratto però nella sua assenza: i soggetti posano ad occhi chiusi, nel tentativo di veicolare un approccio altro, più intimo, alla dimensione del reale, per cogliere la quale tante volte la vista non basta 
Per informazioni: https://capesaro.visitmuve.it/it/mostre/mostre-in-corso/blind-faith/2019/03/20551/mostra-fotografica/  

Terminata la mostra è d’obbligo fare un giretto in città: Venezia questo finesettimana ospiterà la celebre Festa della Sensa (Festa dell’Ascensione), occasione per ricordare il passato fulgido della Serenissima rivivendo, domenica, lo storico rito propiziatorio dello Sposalizio del mare, che la tradizione dice sia stato istituito attorno all’anno Mille. Saranno tre giorni di grande festa tra i canali: quest’anno la ricorrenza coincide con il sessantaquattresimo Palio delle Antiche Repubbliche Marinare, che animerà il bacino di San Marco già a partire dal sabato sera, con la prima regata, proseguendo poi con altre tre regate la domenica mattina. Link ai siti dei due eventi per consultarne il fitto calendario!
Festa della Sensahttps://events.veneziaunica.it/it/festa-sensa-venezia-2019 
Palio delle Antiche Repubbliche Marinare: http://www.repubblichemarinare.org/programma/

Per chi invece preferisce gli sport terrestri a quelli d’acqua, appuntamento domenica a Verona! Alle 13.40 scatta la ventunesima tappa del Giro d’Italia, che dopo nove anni torna a festeggiare la sua conclusione in piazza Bra. Il percorso partirà dalla Fiera di Verona, proseguendo in salita verso il circuito mondiale delle Torricelle; da qui, dopo il cronometraggio dei tempi, altri 4 chilometri di discesa prima degli ultimi 3, sul tracciato cittadino, con traguardo all’ingresso dell’Arena. Per l’occasione, in questi giorni e fino a domenica, la città si fa colorata: i monumenti e i palazzi più importanti del centro si illumineranno di rosa per festeggiare la tappa.
Programma: https://www.giroditalia.it/it/tappa/tappa-21-2019/?refresh_ce-cp 
Viabilitàhttps://www.tgverona.it/pages/819326/cronaca/giro_d_italia_strade_blindate_a_verona.html 
Verona s’illumina di rosa per il Giro d’Italia: https://portale.comune.verona.it/nqcontent.cfm?a_id=64887&tt=verona_agid 

Passando ora alla musica, agli amanti della lirica segnaliamo a Padova il Gran Galà lirico Amor Dolcemente, sabato alle 17 a Palazzo Zacco Armeni. Come ogni anno, il Circolo della Lirica di Padova organizza il concerto conclusivo dei corsi tenuti dall’Accademia Lirica, fondata nel 2011: quest’anno, sotto la direzione del soprano russo Ljuba Kazarnovskaya e accompagnati al pianoforte da Stefania Zanesco, giovani cantanti lirici provenienti dalle nazioni più disparate ci faranno ascoltare le arie dei grandi compositori – Mozart, Rossini, Verdi e tanti altri. Un’occasione privilegiata sia per gli intenditori (che avranno l’opportunità di vedere e ascoltare dal vivo Kazarnovskaya, punto di riferimento musicale in Russia) ma anche per i meno esperti di lirica, per i quali l’evento potrà forse fungere da viatico per avvicinarsi a questo ambito del sapere al contempo immenso e affascinante. 
Per info: http://www.circolodellalirica.it/index.php?option=com_eventlist&view=details&id=152:gran-gala-amor-dolcemente&Itemid=71 

Ancora a Padova, ma questa volta fuori città, da non perdere Euganei Buskers Festival, una neonata manifestazione che apre i battenti al parco Cava delle More a Monselice (PD), sulla scia dell’ormai celeberrimo Ferrara Buskers Festival, nato nel 1987. Il 2 giugno avrà luogo la prima edizione “padovana” dell’evento, tutto dedicato alla musica dal vivo e alle discipline “on the road” (giocoleria, spettacoli itineranti e tanto altro!), in un contesto naturale in cui vivono indisturbati molti animali selvatici, pony e –pensate un po’! – mucche nane e alpaca. Ecco un’altra delle sorprese che ci offre il nostro territorio!
Per info e biglietti: 
https://www.facebook.com/events/659519814511316/ 

Da Monselice ci spostiamo poco distante, a Carceri, piccolo comune al confine con Este. Domenica 2 giugno Veneto Segreto vi aspetta qui, dalle 10 alle 17, per guidarvi alla scoperta della meravigliosa Abbazia camaldolese, tra le cui mura hanno abitato i monaci agostiniani prima e i camaldolesi poi; attraverso i secoli, ripercorreremo le vicissitudini a cui andò incontro il monastero, dai primi anni di vita ad oggi. Per goderci a tutto tondo un’atmosfera in cui il tempo sembra essersi fermato, un pic-nic di degustazione sarà disponibile, per chi lo desidera, nel chiostro dell’abbazia: tra prodotti tipici e un buon bicchiere di vino, si festeggerà il fortunato connubio tra storia e una cultura enogastronomica –la nostra- ricchissima. 
Per informazioni e prenotazioni (e consultazione del menu!): https://venetosegreto.com/i-segreti-del-medioevo-abbazia-camaldolese-di-carceri/

In chiusura della nostra rassegna degli eventi del weekend non possiamo non segnalarvi ancora due iniziative interessanti in ambito artistico.  

Sabato e domenica, alle ore 12, il Museo Canova di Possagno (TV) organizza una visita guidata al complesso, costituito dalla casa natale dello scultore e dall’attigua Gypsotheca, che custodisce i calchi in gesso delle opere che vediamo oggi esposte nei più grandi musei d’Italia e d’Europa. Questo weekend il Museo celebra l’anniversario di nascita di Carlo Scarpa (1906-1978), cui fu affidato l’incarico di ampliare l’edificio grazie alla costruzione di una nuova ala per ospitare tutte le opere che, per mancanza di spazio, giacevano dimenticate nei magazzini e nelle stanze della casa. Il progetto, ultimato nel 1955, ha dato vita al Museo come oggi lo conosciamo. Un piccolo consiglio per chi ama emozionarsi: approfittate anche dell’apertura serale del Museo, proprio questo sabato, e perdetevi ad ammirare Le Tre Grazie durante la golden hour del tramonto… Non vorrete più andar via. 
Per informazioni: https://www.museocanova.it/events/un-weekend-per-carlo-scarpa/ 
Sabato sera alla Gypsotheca: https://www.museocanova.it/events/sabato-sera-alla-gypsotheca/ 

Il weekend si chiude infine domenica alle 19 al Teatro Comunale di Vicenza, dove Eleonora Abbagnato danzerà sulle note di Puccini, in un omonimo spettacolo di beneficenza organizzato da OTB Foundation. Un’artista dalla carriera luminosa -dai primi passi sulle punte, a Palermo, alla consacrazione come étoile dell’Opéra de Paris e infine come direttrice del Balletto del Teatro dell’Opera di Roma- collabora a questa bella iniziativa promossa dalla onlus di Renzo Rosso, che ha da pochi mesi ha festeggiato i suoi primi dieci anni di vita. Sotto la direzione del coreografo francese Julien Lestel verranno celebrate le grandi protagoniste pucciniane, in una serata all’insegna della lotta alla violenza contro le donne. Una rappresentante d’eccezione per un tema quanto mai attuale, che merita tutta la nostra attenzione.  
Per info e biglietti: https://www.tcvi.it/it/eventi/stagione-2018-2019/eventi-speciali/puccini/ 

…non ci resta che augurarvi un buon weekend!