Eventi per tutti i gusti in questa giornata, che termina con un tocco di noir 

VENEZIA. Giovedì è aperta eccezionalmente la Fondazione Querini Stampalia, che in occasione dell’Assunzione organizza visite guidate alla propria sede e alle collezioni che essa ospita. Si tratta di una fondazione culturale nata nel 1869, quando il conte Giovanni Querini Stampalia, ultimo discendente della casata veneziana, muore senza eredi: laureato in legge, ma amante della letteratura e delle arti, lascia in eredità alla città di Venezia tutti i suoi averi, tra i quali lo stesso Palazzo Querini Stampalia,  da allora sede della Fondazione. Ubicato nel sestiere di Castello e risalente al XVI secolo, l’edificio è una vera e propria casa museo, il cui fiore all’occhiello è la ricchissima biblioteca del conte, oggi pubblica, che racchiude oltre 350.000 volumi; delle pregiate collezioni di dipinti, sculture, monete e stampe testimoniano poi la varietà di interessi dell’ultimo proprietario del palazzo. Contestualmente alla visita al museo, sarà possibile accedere alle mostre temporanee attualmente in corso alla Fondazione nonchè al giardino dell’edificio, che ha subito interventi di restauro numerosi, fra i quali quello di Carlo Scarpa negli anni Cinquanta. Una giornata ideale per gli appassionati di storia e d’antiquaria, ve la consigliamo! 
Per informazioni: http://www.querinistampalia.org/ita/agosto_con_noi.php 

VICENZA. Avrete sicuramente avuto modo di leggerlo sulla pagina Facebook di Veneto Segreto: giovedì vi aspettiamo a Montecchio Maggiore con Ferragosto a Villa Cordellina. Tiepolo experience, un doppio tour di alcuni luoghi simbolo di questo comune, Villa Cordellina e le Priare. A partire dalle 10 avranno inizio le visite alla villa, costruita durante la prima metà del Settecento ma palladiana d’ispirazione (come si evince già da un rapido sguardo al pronao tetrastilo della facciata): ai suoi lavori partecipò, tra gli altri, Giambattista Tiepolo, di cui ammireremo, nella sala principale, gli affreschi. Avremo poi la possibilità di entrare nelle cucine e  di salire al piano superiore, un tempo sede degli appartamenti delle famiglie nobiliari che si succedettero nell’abitare l’edificio: sono questi degli ambienti abitualmente chiusi al pubblico, che saranno aperti eccezionalmente per noi proprio giovedì. Al termine del giro, una bella passeggiata nell’attiguo giardino, in attesa del tour pomeridiano alle Priare: fra le sue meraviglie, Montecchio cela anche questo, delle antiche cave di pietra tenera, oggi non più sfruttate ma note nei secoli scorsi per la materia prima che vediamo messa in opera in tante costruzioni del vicentino. Assieme alla nostra guida, ci addentreremo in questi cunicoli sotterranei, alla scoperta di un luogo che un tempo fu forse una prigione e sicuramente un rifugio durante la Seconda Guerra mondiale.  Vi aspettiamo numerosi!  
Link all’iscrizione (obbligatoria): https://venetosegreto.com/ferragosto-a-villa-cordellina-tiepolo-experience/ 

VICENZA. A quanti di voi saranno già in provincia di Vicenza per la visita a Villa Cordellina, consigliamo di prolungare un po’ la giornata spostandosi in centro città, dove la sera avrà luogo un meraviglioso tour a tema, ideato da guide turistiche autorizzate per il ciclo Vicenza, tutta un’altra storia. Il titolo dice già tutto: Vicenza criminale. Sarete condotti attraverso le vie del centro alla scoperta di angoli, anfratti e contrade, teatri di omicidi e regolamenti di conti fra famiglie nobiliari, ma anche di fughe finite nel sangue. Protagonisti i tanti personaggi noti nella Vicenza del Rinascimento, appartenenti alle casate più influenti del centro e della provincia. Sarà il disvelarsi di un lato meno conosciuto della storia di questa città, la cui nomea è legata alle opere, luminose, di Palladio: lasciatevi dunque accompagnare anche alla scoperta delle sue ombre! Ritrovo alle 20.30 in Piazza Castello.  
Per informazioni e prenotazioni: https://www.comune.vicenza.it/albo/notizie/index.php/231356 

PADOVA. Giovedì sera, una bella combinazione di eventi per padovani e non solo! Prato della Valle si prepara al tradizionale spettacolo pirotecnico di Ferragosto, che avrà inizio alle 23.30; la festa partirà però alle 21, con il concerto organizzato da Radio Company, che vedrà salire sul palco tanti artisti, tra cui molti emergenti. Per chi invece desiderasse une entrée più rilassata, è imperdibile la visita serale alle serre del vicino Orto botanico, che per l’occasione rimarrà aperto: istituito nel 1545 e divenuto patrimonio Unesco nel 1997, si tratta del più antico orto botanico del mondo, in quanto non ha mai cambiato sede nel corso della sua lunga storia, legata indissolubilmente a quella dell’Ateneo (pensate che in epoca rinascimentale gli studenti di medicina e non solo venivano qui a studiare le piante officinali!). Oltre 3500 specie vegetali diverse trovano spazio nel giardino antico, tra le quali figura la famosissima palma nana messa a dimora nel 1585 e meglio nota col nome di “Palma di Goethe”, perché ammirata e citata dal letterato tedesco (nonché appassionato studioso di botanica e mineralogia) durante il suo grand tour del 1786. Al settore antico dell’orto si affianca il giardino delle biodiversità, di più recente costruzione, che ospita 1300 piante originarie delle zone più disparate del mondo, posizionate in ambienti che riproducono le condizioni climatiche dei loro biomi di provenienza. Un ecosistema tutto da scoprire dunque, fra storia, tradizione e natura, giovedì dalle 19.45 alle 23.15: alle 23.30 però, tutti a Prato per i fuochi d’artificio! 
Festa in piazza: http://www.padovanet.it/evento/festa-di-ferragosto-prato-della-valle-2019 
Evento all’orto botanico: http://www.ortobotanicopd.it/it/aspettando-i-fuochi-di-ferragosto-0 

VERONA. Chi ama fare qualche salto indietro nel tempo e nelle tradizioni, potrà forse essere incuriosito dal Palio delle contrade di Garda, giunto alla 53esima edizione: questo piccolo comune di poco più di quattromila abitanti organizza ogni anno una gara remiera per celebrare Santa Maria Assunta, patrona del paese, e ricordare al contempo le origini della comunità, aggregatasi anticamente attorno a famiglie di pescatori. Ciascuna delle nove contrade, associata ad un pesce-simbolo, scenderà in acqua sulle tradizionali imbarcazioni da pesca, le bisse, a partire dalle 21: la contrada vincitrice si aggiudicherà la statuina della Madonna, per conservarla gelosamente fino alla prossima edizione del palio. Un’occasione preziosa per scoprire il tradizionale stile di voga adottato in questa competizione e assistere alla gara godendo dell’ora del crepuscolo che irradia la superficie del lago, in queste giornate che vanno lentamente accorciandosi. A seguire, fuochi d’artificio anche qui! 
Link al sito del Palio: https://www.gardabyweb.it/wp/?page_id=264 

Chiudiamo con un ultimo suggerimento per questo terzo weekend di agosto, in cui anche la consueta varietà di eventi sembra –ahinoi!- essere andata in vacanza. 

Recoaro Terme, in provincia di Vicenza, si trova la cosiddetta “Montagna spaccata”, un’enorme forra scavata nella roccia dal torrente Torrazzo: la gola è interamente percorribile grazie ad una serie di passerelle che si sviluppano in altezza, consentendo di ammirare dall’alto i giochi d’acqua creati dalle cascate, grandi e piccole, del torrente. Secondo la leggenda legata a questo luogo, le acque sarebbero la manifestazione, ancora viva, dell’amore fra Etele, un’anguana (una sorta di ninfa legata all’acqua, una creatura tipica della mitologia alpina), e Giordano, legame tragicamente interrotto dalla morte della ragazza, condannata dal compiersi di una profezia. Sabato sera alle 21 potrete ascoltare la rievocazione di questa storia romantica visitando un piccolo gioiello del nostro territorio, una sorta di Orecchio di Dioniso veneto: non mancate! 
Per informazioni: https://www.vicenzatoday.it/eventi/serata-del-mistero-la-leggenda-della-montagna-spaccata.html 

Un buon Ferragosto a voi tutti da parte di Veneto Segreto!